Academic Tutorials



English | French | Portugese | Dutch | Italian
Google

in linea

Domestico Codici sorgente E-Libri Trasferimenti dal sistema centrale verso i satelliti Metterseli in contatto con Circa noi

HTML Tutorials
HTML Tutorial
XHTML Tutorial
CSS Tutorial
TCP/IP Tutorial
CSS 1.0
CSS 2.0
HLML
XML Tutorials
XML Tutorial
XSL Tutorial
XSLT Tutorial
DTD Tutorial
Schema Tutorial
XForms Tutorial
XSL-FO Tutorial
XML DOM Tutorial
XLink Tutorial
XQuery Tutorial
XPath Tutorial
XPointer Tutorial
RDF Tutorial
SOAP Tutorial
WSDL Tutorial
RSS Tutorial
WAP Tutorial
Web Services Tutorial
Browser Scripting
JavaScript Tutorial
VBScript Tutorial
DHTML Tutorial
HTML DOM Tutorial
WMLScript Tutorial
E4X Tutorial
Server Scripting
ASP Tutorial
PERL Tutorial
SQL Tutorial
ADO Tutorial
CVS
Python
Apple Script
PL/SQL Tutorial
SQL Server
PHP
.NET (dotnet)
Microsoft.Net
ASP.Net
.Net Mobile
C# : C Sharp
ADO.NET
VB.NET
VC++
Multimedia
SVG Tutorial
Flash Tutorial
Media Tutorial
SMIL Tutorial
Photoshop Tutorial
Gimp Tutorial
Matlab
Gnuplot Programming
GIF Animation Tutorial
Scientific Visualization Tutorial
Graphics
Web Building
Web Browsers
Web Hosting
W3C Tutorial
Web Building
Web Quality
Web Semantic
Web Careers
Weblogic Tutorial
SEO
Web Site Hosting
Domain Name
Java Tutorials
Java Tutorial
JSP Tutorial
Servlets Tutorial
Struts Tutorial
EJB Tutorial
JMS Tutorial
JMX Tutorial
Eclipse
J2ME
JBOSS
Programming Langauges
C Tutorial
C++ Tutorial
Visual Basic Tutorial
Data Structures Using C
Cobol
Assembly Language
Mainframe
Forth Programming
Lisp Programming
Pascal
Delphi
Fortran
OOPs
Data Warehousing
CGI Programming
Emacs Tutorial
Gnome
ILU
Soft Skills
Communication Skills
Time Management
Project Management
Team Work
Leadership Skills
Corporate Communication
Negotiation Skills
Database Tutorials
Oracle
MySQL
Operating System
BSD
Symbian
Unix
Internet
IP-Masquerading
IPC
MIDI
Software Testing
Testing
Firewalls
SAP Module
ERP
ABAP
Business Warehousing
SAP Basis
Material Management
Sales & Distribution
Human Resource
Netweaver
Customer Relationship Management
Production and Planning
Networking Programming
Corba Tutorial
Networking Tutorial
Microsoft Office
Microsoft Word
Microsoft Outlook
Microsoft PowerPoint
Microsoft Publisher
Microsoft Excel
Microsoft Front Page
Microsoft InfoPath
Microsoft Access
Accounting
Financial Accounting
Managerial Accounting


La stringa ed i codici categoria di StringBuffer in Java

Previous Next





Questo capitolo illustra le caratteristiche differenti dei codici categoria di StringBuffer e della stringa: modificando uno StringBuffer, generando le stringhe e StringBuffers, convertendo un tipo di stringa in un altro ed usando dei metodi del accessor ottenere le informazioni su una stringa o su uno StringBuffer.




I due codici categoria della stringa

L'ambiente di programmazione del Java fornisce due codici categoria che immagazzina e maneggia il suich di dati di carattere come stringa, per le stringhe immutable (che non dovrebbero essere modificate) e StringBuffer per le stringhe mutable (che deve essere modificato).

class ReverseString
{
public static String reverseIt(String source)
{
int i, len = source.length();
StringBuffer dest = new StringBuffer(len);

for (i = (len - 1); i >= 0; i--)
{
dest.append(source.charAt(i));
}
return dest.toString();
}
}

Il codice categoria della stringa è fornito per le stringhe costanti; potete usare le stringhe quando non desiderate il relativo valore essere cambiati. Consideriamo per esempio, se passate i dati della stringa nel metodo e non desiderate modificare la stringa con il metodo in alcun senso, voi potete usare “la stringa„. Tipicamente, le stringhe sono usate per passare i dati di carattere ai metodi ed i dati di carattere di ritorno dai metodi. il reverseIt di metodo () prende una discussione della stringa e restituisce indietro un valore della stringa.

Un codice categoria di StringBuffer è usato per stringa non-costante. Quando sappiamo che il valore dei dati di carattere farà il cambiamento usiamo StringBuffers. StringBuffers è usato tipicamente per la costruzione dei dati di carattere come quello del metodo del reverseIt ().




Generazione dei codici categoria di StringBuffers e delle stringhe

Il metodo del reverseIt nel suddetto esempio genera uno StringBuffer chiamato “dest„ di cui la lunghezza iniziale è uguale a quella della fonte. StringBuffer dest dichiara al compilatore che il dest sarà usato per riferirsi ad un oggetto di cui il tipo è di stringa, il nuovo operatore assegnerà la memoria per il nuovo oggetto e StringBuffer () inizializzerà l'oggetto. Quando generiamo tutto l'oggetto in un programma del Java, usiamo sempre gli stessi tre punti: dichiarazione, instantiation, inizio.




I metodi del Accessor

I metodi che sono usati per ottenere le informazioni sull'oggetto sono conosciuti come metodi del accessor. Il reverseIt di metodo () usa due metodi del accessor della stringa per ottenere le informazioni su una stringa di fonte.

First, reverseIt() uses String's length()
accessor method to obtain the length of the String source.
int len = source.length();

Second, reverseIt() uses the charAt()
accessor which returns the character at the position specified in the parameter.
source.charAt(i)




Modificazione dello StringBuffer

Per aggiungere i caratteri agli usi StringBuffer di metodo del reverseIt di dest () collegare () il metodo. Oltre che collegare () il metodo, StringBuffer inoltre fornisce i metodi ai caratteri dell'inserto nell'amplificatore o modificano il carattere ad una posizione specifica all'interno dell'amplificatore, tra altri.

dest.append(source.charAt(i));

collegare () è i metodi dell'unico StringBuffer che permette che colleghiate i dati alla conclusione dello StringBuffer. Ci è differente collega () i metodi che collega i dati di vari tipi, come booleano, il galleggiante, interno e perfino oggetto, alla conclusione dello StringBuffer. I dati in primo luogo sono convertiti in stringa prima che il colleg potrebbe avvenga.




Convertendo gli oggetti in stringhe

toString() metodo
A volte diventa necessario convertire un oggetto in stringa perché potete avere bisogno di di passarla ad un metodo che accetta soltanto i valori della stringa. considerare per esempio, System.out.println () non accetterà StringBuffer, così là non è necessità di convertire uno StringBuffer in stringa prima che potrte stamparli. Il metodo del reverseIt () nel suddetto esempio usa il metodo toString dello StringBuffer () a converte StringBuffer nell'oggetto della stringa prima della restituzione della stringa.

return dest.toString();

molti dei codici categoria in java.lang sostengono toString () compreso tutti i “codici categoria del tipo involucro„ quale il numero intero, booleano, il carattere ed altri. Anche il codice categoria basso dell'oggetto ha () metodo toString che converte un oggetto in stringa. Quando scriviamo una sottoclasse di un oggetto, possiamo escludere il metodo che toString () per effettuare la conversione più specifica per la sottoclasse.

metodo del valueOf ()
per convenienza, il codice categoria della stringa fornisce il metodo statico “valueOf ()„ che possiamo usare per convertire le variabili dei tipi differenti in stringa. Per esempio, stampare il valore del pi

System.out.println(String.valueOf(Math.PI));





Previous Next

Keywords: java stringbuffer, stringbuffer reverse, stringbuffer append, string str


HTML Quizes
HTML Quiz
XHTML Quiz
CSS Quiz
TCP/IP Quiz
CSS 1.0 Quiz
CSS 2.0 Quiz
HLML Quiz
XML Quizes
XML Quiz
XSL Quiz
XSLT Quiz
DTD Quiz
Schema Quiz
XForms Quiz
XSL-FO Quiz
XML DOM Quiz
XLink Quiz
XQuery Quiz
XPath Quiz
XPointer Quiz
RDF Quiz
SOAP Quiz
WSDL Quiz
RSS Quiz
WAP Quiz
Web Services Quiz
Browser Scripting Quizes
JavaScript Quiz
VBScript Quiz
DHTML Quiz
HTML DOM Quiz
WMLScript Quiz
E4X Quiz
Server Scripting Quizes
ASP Quiz
PERL Quiz
SQL Quiz
ADO Quiz
CVS Quiz
Python Quiz
Apple Script Quiz
PL/SQL Quiz
SQL Server Quiz
PHP Quiz
.NET (dotnet) Quizes
Microsoft.Net Quiz
ASP.Net Quiz
.Net Mobile Quiz
C# : C Sharp Quiz
ADO.NET Quiz
VB.NET Quiz
VC++ Quiz
Multimedia Quizes
SVG Quiz
Flash Quiz
Media Quiz
SMIL Quiz
Photoshop Quiz
Gimp Quiz
Matlab Quiz
Gnuplot Programming Quiz
GIF Animation Quiz
Scientific Visualization Quiz
Graphics Quiz
Web Building  Quizes
Web Browsers Quiz
Web Hosting Quiz
W3C Quiz
Web Building Quiz
Web Quality Quiz
Web Semantic Quiz
Web Careers Quiz
Weblogic Quiz
SEO Quiz
Web Site Hosting Quiz
Domain Name Quiz
Java Quizes
Java Quiz
JSP Quiz
Servlets Quiz
Struts Quiz
EJB Quiz
JMS Quiz
JMX Quiz
Eclipse Quiz
J2ME Quiz
JBOSS Quiz
Programming Langauges Quizes
C Quiz
C++ Quiz
Visual Basic Quiz
Data Structures Using C Quiz
Cobol Quiz
Assembly Language Quiz
Mainframe Quiz
Forth Programming Quiz
Lisp Programming Quiz
Pascal Quiz
Delphi Quiz
Fortran Quiz
OOPs Quiz
Data Warehousing Quiz
CGI Programming Quiz
Emacs Quiz
Gnome Quiz
ILU Quiz
Soft Skills Quizes
Communication Skills Quiz
Time Management Quiz
Project Management Quiz
Team Work Quiz
Leadership Skills Quiz
Corporate Communication Quiz
Negotiation Skills Quiz
Database Quizes
Oracle Quiz
MySQL Quiz
Operating System Quizes
BSD Quiz
Symbian Quiz
Unix Quiz
Internet Quiz
IP-Masquerading Quiz
IPC Quiz
MIDI Quiz
Software Testing Quizes
Testing Quiz
Firewalls Quiz
SAP Module Quizes
ERP Quiz
ABAP Quiz
Business Warehousing Quiz
SAP Basis Quiz
Material Management Quiz
Sales & Distribution Quiz
Human Resource Quiz
Netweaver Quiz
Customer Relationship Management Quiz
Production and Planning Quiz
Networking Programming Quizes
Corba Quiz
Networking Quiz
Microsoft Office Quizes
Microsoft Word Quiz
Microsoft Outlook Quiz
Microsoft PowerPoint Quiz
Microsoft Publisher Quiz
Microsoft Excel Quiz
Microsoft Front Page Quiz
Microsoft InfoPath Quiz
Microsoft Access Quiz
Accounting Quizes
Financial Accounting Quiz
Managerial Accounting Quiz

Privacy Policy
Copyright © 2003-2019 Vyom Technosoft Pvt. Ltd., All Rights Reserved.